Siccità

Il fenomeno di siccità va esaminato nelle sue varie manifestazioni. L’IPCC si riferisce a quattro tipi di siccità: metereologica, ossia un periodo esteso di precipitazioni anormalmente basse; agricola, quando l’umidità del terreno è scarsa; idrologica, una diminuzione anormale di acqua di superficie e di falda; e ambientale, una combinazione di tutte le altre.

Nel futuro, l’IPPC stima che i terreni colpiti da siccità estrema cresceranno di un tasso del 10-30, dal 1-3% di oggi, al 30% del 2090. La causa principale è il cambiamento nel ciclo dell’acqua dovuto al riscaldamento globale: anche se si prevede un aumento di episodi di precipitazioni sia estremamente alte che basse, in media prevarrà una tendenza verso l’aridità.

Gli effetti della siccità sulla società umana sono numerosi. Dal 1900, i decessi legati alla siccità si attestano intorno agli 11 milioni, mentre oltre 2 milioni di persone ne hanno subito le conseguenze. Un accesso ridotto all’acqua potabile è la causa primaria tra i fattori concomitanti della maggior parte di malattie e decessi. Come riportato dall’OCHA, una delle aree più colpite è il Corno d’Africa: le persone sfollate per effetto della siccità ammontano oggi a 3,7 milioni, mentre 14,3 milioni di persone vivono in condizioni di grave insicurezza alimentare.

  

Maggiori informazioni: